martedì 15 luglio 2008

Cruciani Giuseppe, un grande giornalista


Ecco una buona missione per un Giannizzero. Parlare bene di uno dei pochi giornalisti italiani con la schiena dritta: Giuseppe Cruciani.
Giornalista ostico e di non facile lettura, complessamente semplificatore nelle sue idee ma trasparente nel testimoniarle. Cruciani conduce La Zanzara dal lunedì al venerdì alle 19:15 su Radio24. Non nascondo di adorare Radio24, un'emittente moderna, indipendente, che propone un'informazione precisa e pragmatica. Cruciani è l'emblema di questo pragmatismo che farebbe impallidire i migliori giornalisti della tradizione anglosassone.
Sempre sui fatti, interagisce con il pubblico che chiama da casa nel modo più rispettoso possibile e cioè intavolando un discorso aperto, anche duro, a tratti. Io mi trovo molto con le sue idee disincantate e realiste sulla politica e l'economia, con il suo benaltrismo positivo che sfronda la cronaca delle cose più inutili.
Profondamente democratico, propone il proprio pensiero senza compromessi. Intervista spesso Giampaolo Pansa e Franco De Benedetti, personaggi che per me esprimono idee di grande valore.
Insomma, elogio a Cruciani, giornalista che non vuole piacere, raro esemplare, tra i mezzi busti televisivi, i "bella voce" radiofonici e gli allineati della stampa.

1 commento:

Marco Bottigliero ha detto...

ne prendo atto, ma deve imparare ancora tanto da travaglio... ;)

http://antizanzara.blogspot.com/2008/04/scuola-da-travaglio.html